News
Lascia un commento

Vecchi e nuovi orrori di internazionalizzazione

Dopo tanti anni di esperienza nel supporto delle pmi nei mercati esteri possiamo affermare con certezza che un’efficace politica di internazionalizzazione non può che essere accompagnata da una buona strategia web.

Come abbiamo già ricordato nei nostri post precedenti sugli “Orrori di Internazionalizzazione”, la strategia web deve certamente partire da un significativo investimento in termini di traduzione/adeguamento linguistico del proprio sito.
È molto importante che le traduzioni siano fatte da un madrelingua oppure da una figura professionale che, oltre ad avere un’ottima conoscenza della lingua straniera, deve anche possedere una certa familiarità con il settore e il territorio su cui dovrà svilupparsi la strategia web, al fine di evitare traduzioni totalmente errate o generare misunderstanding.

Su un sito web di prodotti alimentari ci è capitato di trovare il termine “nut”, il dado come elemento meccanico, usato come traduzione di “dado da brodo” in una ricetta, che, letta da un madrelingua suggeriva di utilizzare un elemento meccanico nella preparazione di un risotto. E’ evidente che, nonostante una buona competenza linguistica, la scarsa conoscenza del settore comporta errori che rendono la lettura del sito incomprensibile.

Oltre a conoscere gli andamenti del mercato del territorio in cui si vuole attuare la propria politica di internazionalizzazione è sempre necessario informarsi sulle abitudini, sia culturali sia tecnologiche, delle persone che lo abitano.

Uno degli aspetti della strategia web su cui insistiamo spesso è l’ottimizzazione del sito per i dispositivi mobili, in quanto essi sono ormai la principale modalità di navigazione.

Come sapete, noi di Bonucchi e associati svolgiamo una significativa parte del nostro lavoro nel territorio ASEAN, che è una delle aree dove l’uso del mobile supera di gran lunga l’utilizzo del laptop ed è quindi indispensabile per le pmi possedere un sito web mobile friendly.
La vostra azienda può possedere un sito con bellissime fotografie e ricco di contenuti interessanti. Tuttavia, se un utente che sta navigando da un dispositivo mobile si trova di fronte a immagini e scritte sovrapposte fino a rendere il sito illeggibile, certamente non sarà invogliato a continuare la navigazione e gli investimenti riservati all’aspetto del sito web risulteranno inutili.

Il vostro sito è Mobile Friendly? Scopritelo qui.

Un ultimo consiglio: cercate di conoscere ed essere presenti sui social media diffusi del paese obiettivo della strategia web.
Un esempio: la vostra pmi può avere un profilo Facebook molto curato e costantemente aggiornato, ma se il vostro paese target è la Cina state certi che non verrà visualizzato in quanto è un social censurato, mentre è assolutamente indispensabile avere un profilo WeChat, non solo per la visibilità, ma anche per la comunicazione.

Clicca per vedere la Mappa mondiale dei social network.

This entry was posted in: News
Tagged with: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.