All posts filed under: internazionalizzazione

Export Business Manager: il 2017 inizia di corsa per le imprese lombarde, non perdete i contributi a fondo perduto EBM

Questo 2017 comincia un po’ in velocità, visto che Regione Lombardia ha pubblicato sul BURL del 19/12/2016 (pag. 37) il bando POR FESR 2014-2020- “Export Business Manager – IMPRESE” e l’apertura dello sportello sarà nel pomeriggio del 10 gennaio 2017. Si tratta di un’ottima occasione per finanziare operazioni che fanno già parte del vostro progetto export e permette di ottenere un contributo a fondo perduto di € 8.000 a fronte di un investimento di € 13.000. Praticamente quasi tutti torneranno al lavoro il 9 e sarà difficile essere pronti per il 10, il bando ha una dotazione di 4 milioni di euro, ma potrebbero andare esauriti presto. Che fare? Noi siamo accreditati tra i fornitori come Export Business Manager e siamo operativi in questi giorni di “vacanze”, sia allo 0229527990 sia all’email staff@bonucchi.com. Possiamo aiutarvi sia a capire se il bando fa per voi, sia a preparare la documentazione necessaria.

Allievi Tem Academy in stage: una buona occasione

La tua azienda vuole esportare ma non ha ancora delle risorse dedicate? L’ICE-Agenzia mette a tua disposizione, per 2 mesi, un Temporary Export Manager formato ai Master TEMAcademy, che ti aiuterà a realizzare il tuo progetto export. Grazie ai Master “TEM Academy”, finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, potrai ospitare in stage a partire dal mese di ottobre 2016 un Temporary Export Manager: una risorsa specializzata che elaborerà esclusivamente per la tua azienda un “Piano di sviluppo sui mercati esteri”, sotto la guida di un consulente senior esperto di internazionalizzazione. Il progetto, realizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con CNA Emilia Romagna e con l’Eurosportello di Napoli, non prevede alcun costo per le imprese partecipanti. Per partecipare alla selezione delle aziende che ospiteranno un Temporary Export Manager in stage, basta registrarsi al seguente sito: www.ice.gov.it/TEM/_export/index.html N.B. L’iniziativa è riservata alle micro e PMI manifatturiere costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa e rete di imprese, con fatturato minimo annuo di € 500.000.

Contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione delle start up innovative

Quali sono le modalità per l’internazionalizzazione delle start up? In Italia sembra che i percorsi di internazionalizzazione (ma anche semplicemente di export) per le PMI siano radicalmente separati da quelli delle start up. Da un lato la tradizione, dove le materie “hard” (dogane, trasporti, pagamenti) la fanno da padrone, dall’altro l’ecosistema start up, dove il tema export non è centrale. Nel mio lavoro frequento entrambi gli ambienti, ma quasi mai li vedo dialogare. Le start up sono avvantaggiate, perché non soffrono dei pregiudizi bloccanti tipici delle PMI, che credono di dover avere un mercato domestico prima di andare all’estero e di dover per forza partire esportando in paesi vicini. L’internazionalizzazione, per le start up, è un argomento fondante e presente già nel momento del lavoro sul business model e sul business plan. Questo, però, non vuol dire che sia più facile, anche perché la propensione all’internazionalizzazione si intreccia con la ricerca degli investitori e con la possibilità di contaminarsi e condividere innovazione con startupper di altri paesi attraverso gli eventi e l’insediamento in coworking, incubatori …

Tutti in ferie? Prima il voucher!

Oggi probabilmente state quasi tutti chiudendo gli uffici per la pausa estiva e non voglio tornare sulla polemica di qualche anno fa. Prima di partire, però, ricordate che le scadenze sono vicine e il primo settembre inizierà la procedura di registrazione sul sito del Ministero per lo Sviluppo Economico per potersi aggiudicare un voucher per l’internazionalizzazione. Diversamente dal passato, il contributo a fondo perduto è significativo ed è rivolto a PMI o di reti di imprese che vogliono crescere sui mercati esteri attraverso l’utilizzo per almeno 6 mesi del supporto consulenziale di un Temporary Export Manager, ormai per tutti “TEM”. Il voucher consiste in 10.000 euro a fronte di un cofinanziamento da parte dell’azienda di almeno 3.000 euro, a copertura dei servizi di export management erogati da un TEM. I servizi oggetto del voucher consistono in attività di marketing e di consulenza professionale, attività di analisi delle potenzialità commerciali del soggetto proponente, attività finalizzate all’individuazione di nuovi clienti/target di mercato all’estero e/o di potenziali partner stranieri; attività di assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale. Il …

Il mio TEM è differente

Le imminenti scadenze del Piano Straordinario per l’Export hanno riacceso l’interesse delle aziende per la figura del Temporary Export Manager e ci hanno portato a sviluppare un approccio originale al voucher TEM. Siamo impegnati doppiamente su questo fronte: io sarò uno dei coordinatori della TEM Academy di ICE, ma Bonucchi e associati ha anche svolto (update: con successo) la procedura per l’accreditamento nell’elenco fornitori autorizzati a fornire il servizio finanziato dal bando del MISE. Quest’ultimo permette alle imprese di ottenere contributi a fondo perduto per 10.000 euro per l’acquisto di servizi di internazionalizzazione per un importo di 13.000 euro su un periodo di sei mesi. Sono sempre stata critica sull’effetto taumaturgico del TEM in azienda, l’esperienza all’estero mi ha fatto apprezzare il lavoro locale e il vantaggio della ricerca partner svolta in loco, per questo il nostro approccio al bando si vuole distinguere. Gli interventi per le imprese che otterranno il voucher TEM, infatti, saranno coordinati da un esperto in Italia, ma arricchiti dal lavoro di un TEM basato nel mercato di destinazione. Per Singapore …

Estate rovente per l’#internazionalizzazione

Non è certamente tempo di ferie per chi si occupa di marketing internazionale, export, o ancora meglio, internazionalizzazione. Mi sembra un’estate rovente per le tante iniziative in scadenza, fa meno caldo qui a Kuala Lumpur. Per le imprese è tempo di prepararsi a richiedere i voucher del MISE per il servizio di Temporary Export Manager. Bonucchi e associati, avendo i requisiti richiesti, si è candidata per è stata accreditata nell’elenco fornitori e quindi vi aspetta al click day del 22 settembre 2015. Per i giovani laureati è il momento di decidere un percorso importante per diventare Temporary Export Manager: scade l’8 settembre la candidatura per il Master gratuito della TEM Academy di ICE. Per chi già lavora e ha un po’ di esperienza, ma vuole entrare più efficacemente nel ruolo di Temporary Export Manager, sempre ICE, con la TEM Academy,  offre un Master gratuito per professionisti/manager. PS: sono molto orgogliosa di collaborare al coordinamento dei Master di TEM Academy

Corso in Export Management: Early Booking

Bonucchi e associati srl, IBS Italia e IC&Partners sono i promotori del primo intensivo Corso in Export Management. Il percorso formativo si terrà a Roma nei giorni 23, 24 e 25 giugno 2015. I docenti coinvolti metteranno a disposizione dei partecipanti le loro competenze per trattare in modo pratico di strategie di internazionalizzazione, web marketing, finanziamenti agevolati, investimenti all’estero e approfondiranno paesi target come: Russia, Polonia, Paesi dell’Est, Brasile, USA e Sudest Asiatico… Nella prima giornata troverete in aula Rita Bonucchi. Esiste anche un Early Booking (- 30% per le iscrizioni che arriveranno entro il 15 Maggio), affrettatevi. Tutte le informazioni sul sito di Exportiamo.