All posts filed under: internazionalizzazione

“Ma siete diventati tutti TEM?” Note sui TEM e sui Voucher MISE per l’internazionalizzazione

In questi giorni parlano tutti di voucher MISE per l’internazionalizzazione. Chi cita i contributi a fondo perduto, chi commenta i requisiti per fornire i servizi, molti tendono a banalizzare e limitare il significato del provvedimento intorno al TEM (Temporary Export Manager), pensando che il voucher possa essere erogato solo da Temporary Export Manager oppure possa essere utilizzato solo per servizi TEM. Chi scrive, oltre ad avere trent’anni di esperienza nel mondo dell’internazionalizzazione, ha avuto l’onore di svolgere il coordinamento della TEM Academy per conto di ICE-ITA e ha, quindi, una visuale privilegiata sul profilo dei TEM. Noi siamo molto contrari a questa semplificazione e riteniamo che vada letto attentamente il Decreto Ministeriale 17/07/2017 e il Decreto Direttoriale 18/09/2017. All’art. 1 del Decreto Direttoriale 18/09/2017 si trova la definizione di TEM:“ temporary export manager, ovvero figura professionale specializzata nell’erogazione di servizi volti a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione d’impresa” società di TEM: “società di capitali (…), accreditati a fornire alle PMI assegnatarie delle agevolazioni di cui al decreto” per il tramite dei TEM, servizi di accompagnamento …

La nostra passione per il progetto

Secondo una previsione della Global Construction, l’andamento del mercato del mondo delle costruzioni in ASEAN andrà sempre più sviluppandosi nei prossimi decenni grazie alla crescita economica e a un importante percorso di urbanizzazione. Lo sviluppo del mercato di questo settore nel Sudest Asiatico offre tutta una serie di opportunità agli specialisti del mondo del progetto, come società di ingegneria, architetti, designer, società di costruzioni, operatori contract, produttori di materiali e soluzioni per il building, arredamento e domotica. Uno dei settori che, nel corso degli anni, ha sempre più appassionato noi di Bonucchi e associati è proprio il mondo del progetto, per seguire il quale quest’anno abbiamo deciso di acquistare uno strumento estremamente efficace di cui abbiamo parlato in un post precedente: BCI Asia. Possiamo supportare il progetto di export di ogni specialista del settore nel territorio ASEAN attraverso questo strumento innovativo, che permette di contattare direttamente i soggetti coinvolti in progetto di costruzione a Singapore o nel resto del Sudest Asiatico. Contemporaneamente i nostri team locali, a Singapore e Kuala Lumpur, sono un punto di …

I cosmetici secondo Bonucchi e associati

Secondo un’analisi del Centro Studi di Cosmetica Italia, negli ultimi cinquant’anni le esportazioni di prodotti cosmetici Made in Italy sono passate da 25 milioni di euro a quasi 4,3 miliardi alla fine del 2016, piazzandosi subito dopo il vino italiano (5,3 miliardi) e l’abbigliamento (4,4 miliardi). Bonucchi e associati srl, nel corso degli anni, ha fatto del settore cosmetico una delle sue principali specializzazioni, grazie all’esperienza maturata da Rita Bonucchi come Direttore marketing in KORFF e in seguito attraverso la consulenza in numerosi progetti. Da anni, inoltre, Bonucchi e associati srl ha aggiunto alle sue attività la formazione sull’internazionalizzazione per conto di Cosmetica Italia. I servizi che la società svolge nel settore dei cosmetici vanno dal check up per l’internazionalizzazione, al supporto durante il processo di individuazione e conquista di nuovi mercati, alle strategie di web marketing per l’export, fino alla messa a disposizione di LEM (Local Export Manager) specializzati nel settore in area ASEAN. Tutti i servizi di Bonucchi e associati nel settore cosmetici saranno integrati nei nuovi voucher per l’internazionalizzazione del MISE, per …

Nuovi voucher MISE

Bonucchi e associati non poteva perdere l’occasione offerta dal MISE e anche quest’anno ha svolto la procedura per l’accreditamento nell’elenco fornitori autorizzati a fornire i voucher per l’internazionalizzazione messi a disposizione delle PMI italiane che vogliono espandere il proprio business all’estero. I nuovi voucher si dividono in due tipologie: i voucher “early stage” permettono alle imprese di ottenere contributi a fondo perduto per 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 e dalla durata minima di 6 mesi, mentre i voucher “advanced stage” forniscono un contributo di 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 e dalla durata minima di 12 mesi. Come per il bando MISE del 2015, anche quest’anno ci vogliamo distinguere per il nostro servizio TEM. In particolare gli interventi a favore delle imprese beneficiarie del voucher, saranno coordinati da un esperto in Italia e allo stesso tempo arricchiti dal lavoro di un TEM basato nel mercato di destinazione. Per Singapore e Malaysia si tratta di nostro personale, per altri paesi i colleghi …

Export Business Manager: il 2017 inizia di corsa per le imprese lombarde, non perdete i contributi a fondo perduto EBM

Questo 2017 comincia un po’ in velocità, visto che Regione Lombardia ha pubblicato sul BURL del 19/12/2016 (pag. 37) il bando POR FESR 2014-2020- “Export Business Manager – IMPRESE” e l’apertura dello sportello sarà nel pomeriggio del 10 gennaio 2017. Si tratta di un’ottima occasione per finanziare operazioni che fanno già parte del vostro progetto export e permette di ottenere un contributo a fondo perduto di € 8.000 a fronte di un investimento di € 13.000. Praticamente quasi tutti torneranno al lavoro il 9 e sarà difficile essere pronti per il 10, il bando ha una dotazione di 4 milioni di euro, ma potrebbero andare esauriti presto. Che fare? Noi siamo accreditati tra i fornitori come Export Business Manager e siamo operativi in questi giorni di “vacanze”, sia allo 0229527990 sia all’email staff@bonucchi.com. Possiamo aiutarvi sia a capire se il bando fa per voi, sia a preparare la documentazione necessaria.

Allievi Tem Academy in stage: una buona occasione

La tua azienda vuole esportare ma non ha ancora delle risorse dedicate? L’ICE-Agenzia mette a tua disposizione, per 2 mesi, un Temporary Export Manager formato ai Master TEMAcademy, che ti aiuterà a realizzare il tuo progetto export. Grazie ai Master “TEM Academy”, finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, potrai ospitare in stage a partire dal mese di ottobre 2016 un Temporary Export Manager: una risorsa specializzata che elaborerà esclusivamente per la tua azienda un “Piano di sviluppo sui mercati esteri”, sotto la guida di un consulente senior esperto di internazionalizzazione. Il progetto, realizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con CNA Emilia Romagna e con l’Eurosportello di Napoli, non prevede alcun costo per le imprese partecipanti. Per partecipare alla selezione delle aziende che ospiteranno un Temporary Export Manager in stage, basta registrarsi al seguente sito: www.ice.gov.it/TEM/_export/index.html N.B. L’iniziativa è riservata alle micro e PMI manifatturiere costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa e rete di imprese, con fatturato minimo annuo di € 500.000.

Contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione delle start up innovative

Quali sono le modalità per l’internazionalizzazione delle start up? In Italia sembra che i percorsi di internazionalizzazione (ma anche semplicemente di export) per le PMI siano radicalmente separati da quelli delle start up. Da un lato la tradizione, dove le materie “hard” (dogane, trasporti, pagamenti) la fanno da padrone, dall’altro l’ecosistema start up, dove il tema export non è centrale. Nel mio lavoro frequento entrambi gli ambienti, ma quasi mai li vedo dialogare. Le start up sono avvantaggiate, perché non soffrono dei pregiudizi bloccanti tipici delle PMI, che credono di dover avere un mercato domestico prima di andare all’estero e di dover per forza partire esportando in paesi vicini. L’internazionalizzazione, per le start up, è un argomento fondante e presente già nel momento del lavoro sul business model e sul business plan. Questo, però, non vuol dire che sia più facile, anche perché la propensione all’internazionalizzazione si intreccia con la ricerca degli investitori e con la possibilità di contaminarsi e condividere innovazione con startupper di altri paesi attraverso gli eventi e l’insediamento in coworking, incubatori …