All posts tagged: blog

Ancora Social network e blog, ma a Bologna

L’argomento dei social network è veramente molto ampio, in particolare se si parla dei risultati che si possono ottenere per i consulenti. Rita Bonucchi e Fabio Perrone (Consulente di direzione specializzato in analisi e sviluppo dei sistemi organizzativi, gestione delle Risorse Umane e Social Network Analysis) cercheranno in una giornata di spiegarci le opportunità che ci possono offrire nel nostro settore. L’incontro è organizzato da Apco Italia Apco – Delegazione dell’Emilia-Romagna e Repubblica di San Marino e si terrà a Bologna il 07/07/10 dalle ore 9:30 alle ore 18:30 presso Hotel Savoia Regency in Via Del Pilastro, 2 a Bologna. Per maggiori approfondimenti potete leggere il programma. Per informazioni potete contattare emiliaromagna@apcoitalia.it.

Presentazioni più o meno tradizionali

Lunedì sera ho inaugurato il format Apco Tools: ho parlato di social network e blog per i consulenti di direzione. Mi è piaciuto praticamente tutto, i partecipanti, le domande, l’agnizione finale dall’on line all’off line con Simone Lovati, mi è solo spiaciuto dover utilizzare una presentazione tradizionale. Del resto avevamo solo due ore e temevo una platea molto variegata, quindi ho preferito non sperimentare troppo. Mentre ripenso a questo, cercando di orientarmi nella recente baraonda dei sistemi di condivisione tra un salto su FriendFeed e uno su GBuzz torno sul mio fido Google Reader e  vedo una bella presentazione di Alessandra Farabegoli proprio sul public speaking: sono d’accordo con tutto tranne sul veto agli elenchi puntati. Proprio vicino appare la presentazione di Luigi Mengato su “domare le email” , dove gli elenchi puntati ci stanno, pochi e lievi, proprio dove devono essere: magia del feed reader.

In Apco si parla di social network e blog per i consulenti

Rita ha trovato una giustificazione per la sua dipendenza da FriendFeed: lunedì 08/02/10 alle ore 18:30 terrà un seminario presso Apco dal titolo “Social network e blog – Le applicazioni interessanti per il consulente di management”. Questo incontro offre una panoramica del contesto e delle principali applicazioni, da LinkedIn alle piattaforme per la gestione dei blog. I consulenti si potranno confrontare con strumenti, tecniche e indispensabili “avvertenze per l’uso” attraverso l’analisi di alcuni casi ed esempi di buone pratiche. Per maggiori approfondimenti potete leggere il programma. Per informazioni e confermare la partecipazione (gratuita) potete contattare la segreteria di Apco: segreteria@apcoitalia.it.

Cronistoria di uno strumento

Dai racconti (preistorici) di Rita sappiamo che utilizzava una master list gerarchizzata già negli anni ottanta. Sembra che l’applicazione si chiamasse Grand View. Da allora si sono succeduti nel tempo altri strumenti per la condivisione di informazioni e attività, bacheche, abbozzi di intranet, ma da ieri abbiamo trasportato tutto su un blog. Ovviamente ci sono tanti altri strumenti più specifici: ogni tanto abbiamo esplorato, ad esempio, Basecamp e Viewpath, ma per alcuni clienti con un approccio un po’ conservativo, andiamo a sperimentare uno strumento che non spaventa nessuno. Questo è anche un motivo per cui non proponiamo una intranet, perché quando ne parliamo alle PMI  scappano a gambe levate. In fondo nel blog ci sono tutti gli elementi che servono e con le categorie possiamo marcare le comunicazioni per priorità e per stato di elaborazione. Qualche widget e un po’ di feed e il gioco è fatto. Questo è l’ennesimo abuso di blog che facciamo: dopo averli usati per il supporto alle risorse umane di clienti (non fatemi dire coaching perché non è propriamente quello), questa …

Il blog come strumento di comunicazione per le imprese

Mi piace la definizione del blog come luogo centrale della comunicazione, dai vabbè chiamiamolo hub che ci capiamo meglio. Da leggere questo articolo di CdMS (via Mushin) , Forse un po’ ottimista, ma risponde bene alle obiezioni dei nostri clienti che non hanno optato per un corporate blog e ora chiedono “ma fare un blog adesso con tanto microblogging in giro ha un senso?”

Utilizzi alternativi del blog: perché non per il coaching?

Premessa: non facciamo coaching propriamente detto. Succede però (ultimamente abbastanza spesso), che insieme all’intervento di consulenza venga richiesto un supporto continuo a una persona, per la realizzazione del piano di marketing, oppure per progetti specifici. In pratica il committente ci chiede di stare vicini a una risorsa e dare un sostegno quotidiano alla realizzazione degli obiettivi.  Cosa c’entra il blog? Negli ultimi anni abbiamo sperimentato diversi metodi e sfruttato le piattaforme per la creazione di gruppi, ogni modalità che ci desse la possibilità di caricare e scaricare documenti e risorse, permettesse di interagire in tempo reale, il tutto con la massima tracciabilità. Negli ultimi casi abbiamo aperto un blog riservato, dove gli unici due utenti autorizzati sono i protagonisti dell’intervento di consulenza. Sul blog il consulente pubblica spunti, interventi, materiali, dal blog si accede all’instant messaging e lo si salva… il blog diventa un crocevia per tutte le attività, sempre accessibile pur rimanendo privato. Siamo convinti che potrebbe aiutare anche chi si occupa di coaching. Cosa ne pensano i coach?

Abbiamo ucciso (quasi) il nostro vecchio sito

Dopo un po’ di mesi di sperimentazione abbiamo le idee più chiare: un blog per Bonucchi & associati basta e avanza, soprattutto se contiene anche le informazioni classiche per un sito web. Il nostro blog-sito, per gli amici “blogito” copre egregiamente le nostre esigenze di contatto con clienti, potenziali clienti, amici, colleghi, stagisti etc., ha più accessi del sito e ci divertiamo molto di più.

To blog or not to blog? This is the question

Quando scrivo questi titoli poi mi ricordo sempre che al motore di ricerca non piacciono… e dopo un po’ decido che non scrivo per il motore (che comunque non mi considera nemmeno di striscio). Veniamo a noi. Cominciavo a preoccuparmi per la discussione sul fatto che i blog siano morti (vedi Wired e Apogeo), non tanto perchè ne fossi convinta quanto perchè già mi immaginavo in prossime riunioni con di fronte qualche interlocutore molto scettico sull’opportunità di integrare un blog con il sito aziendale. Apprezzo alcuni aspetti del social networking (solo alcuni, per intenderci amo Linkedin ma ho l’impressione che Facebook non faccia per me) mentre fatico a capire le applicazioni in azienda di Twitter, cominciavo a chiedermi se non fosse semplicemente una questione legata alla mia età. Ma questo aggiornamento di Marketing Charts (che certamente da Twitter avrebbe potuto essere annunciato ma non descritto) mi ha risollevato. “Blogs Influence Consumer Purchases More than Social Networks” descrive bene l’influenza dei blog sul processo d’acquisto e snocciola un po’ di dati interessanti, del tipo: 40% of …