All posts tagged: Michele Coletti

Dubbi sulla Iper-specializzazione (di Marzia Verga)

La settimana scorsa Apco mi ha dato la possibilità di partecipare ad un loro incontro, questa volta il tema era “L’Era dell’Iper-specializzazione… ma anche no!”. Nel mese di luglio è stato pubblicato un articolo su Harvard Business Review su questo argomento, il quale ha impressionato alcuni dei consulenti di Apco, in modo non positivo. Qualche giorno dopo Alessandro Cravera nel suo blog http://complessita.wordpress.com/tag/alessandro-cravera/, ha commentato proprio questo articolo. Michele Coletti ha quindi proposto una serata di discussione. La chiacchierata è stata aperta dal direttore di Harvard Business Review, Enrico Sassoon, che è stato chiamato in difesa dell’autore. Subito dopo Alessandro Cravera ha spiegato le ragioni per cui non era d’accordo. La sua cultura mi ha veramente colpito, a dire il vero mi ha lasciato praticamente a bocca aperta. Sono d’accordo su tutte le riflessioni che ha fatto. La discussione è stata abbastanza animata, i consulenti hanno portato molti esempi di strutture in cui la iper-specializzazione deve per forza vivere e casi in cui le competenze trasversali sono più importanti. Forse la mia “cultura” tecnica non …

Gli amici si vedono nel momento del bisogno

Michele: “Mi sa che sei bella incasinata se non aggiorni il tuo blog.” Rita: “Hai visto giusto, sono persa tra il calendario di google e i task di Outlook, mi sento molto Bianconiglio. Scrivi qualcosa tu sul blog, dai.” L’uomo è di parola: ecco il suo contributo. Dove si trovano idee per le nuove imprese? Aprendo un’azienda, molti nuovi imprenditori realizzano il sogno di una vita, altri si trovano a fare questa scelta guidati dalle circostanze. In passato le possibilità erano spesso limitate al commercio o ai servizi tradizionali. Oggi si ha invece l’impressione che nelle mani giuste, tutto possa diventare business di successo. Per chi fosse interessato a esplorare possibilità inconsuete, segnaliamo un ebook liberamente scaricabile da internet scritto da Eduardo Remolins, un esperto argentino che presenta sei attività imprenditoriali, alcune basate su idee quali un uso alternativo dei vecchi B747 Jumbo, altre più sofisticate come la possibilità di affittare auto a prezzi convenienti sulle tratte inverse a quelle più popolari (un po’ come aiutare i supermercati a riportare in negozio i carrelli della …

Grenoble Graduate School of Business: a Natale un corso sul turismo

Se state pensando già alle prossime vacanze studio, il nostro collega Michele Coletti ci ha dato una buona idea: la Grenoble Graduate School of Business in collaborazione l’IMI University Centre organizzano “Business development in the tourist industry” dal giorno 27/12/09 al 10/01/10. Gli argomenti che verranno toccati sono: pianificazione strategica dell’industria del turismo, tendenze del mercato, ruolo del turismo sostenibile, tecnologie per la promozione e la gestione delle attività. Una particolarità: la prima settimana di lezioni si terrà a Grenoble, nella seconda, invece, i partecipanti soggiorneranno nello Ski Resort dell’Alpe di Huez, agli incontri mattutini con docenti e responsabili locali del turismo seguirà nel pomeriggio la possibilità di sciare su bellissime piste (ski pass e noleggio attrezzature inclusi). Per chi si iscriverà nel mese di settembre ci sarà lo sconto del 10%. Altre informazioni su http://www.grenoble-em.com/652-international-winter-schools-2.aspx.

Docente e discente: tutto nella stessa settimana

E’ lunedi, si comincia in aula a Lucca nel “Minimaster: crea la tua impresa nel settore dei servizi alla famiglia“. Oggi lavoriamo sulle strategie di comunicazione, per spiegare come si informano e conversano on line le mamme di oggi ho mostrato il sito di Fattore Mamma (grazie Cecilia!). Da qui a sabato cambierò come al solito molti cappelli e sabato indosserò quello di scolaretta (speriamo senza le orecchie d’asino). Con una decisione folle (dal punto di vista dell’impegno) mi sono fatta un regalo e mi sono iscritta al Master in Digital Marketing and Communication organizzato da IFAF e Apogeo. La sede è quella di E-network, dove sono abituata a fare docenza, ma sabato mi siedo dall’altra parte e, una volta tanto, mi godo il ruolo dell’allievo e ascolto. Per i consulenti, infatti, non è così facile frequentare veri e propri percorsi, la maggior parte riesce a partecipare solo a seminari e conferenze. Prendere parte a un vero e proprio corso, tra l’altro, costa molto (oltre al costo vero e proprio della formazione va considerato il …

A chi serve la formazione? di Michele Coletti

Sta diventando una abitudine di questo blogito ospitare interventi di nostri colleghi. Questa volta tocca a Michele Coletti, che come vedrete ha in corso profonde analisi sull’evoluzione della formazione. In tempi difficili, molte aziende tagliano il budget della formazione mentre altre mandano in aula i propri dipendenti per dare un’iniezione di fiducia a prescindere dalle reali necessità.

Gestione dell’Innovazione: Managing Innovation a Grenoble

Se al ritorno dalle ferie state facendo i classici buoni propositi, aggiornamento compreso, ecco un po’ di cibo per la mente: la Business School di Grenoble organizza “Managing Innovation” il 24-25-26 settembre 2008. Il corso di gestione dell’Innovazione, in inglese, ha un approccio operativo, permette ai partecipanti di confrontarsi con le migliori esperienze internazionali e si tiene a Grenoble, polo di eccellenza scientifica (ma anche cittadina interessante). Sul sito del nostro collega Michele Coletti (che figura tra i docenti del corso), ci sono informazioni più approfondite. PS: fonti accreditate assicurano che solo iscrivendosi attraverso Coletti è possibile ottenere uno sconto di 200,00 euro.